Seleziona una pagina

Idee e Consigli sulle Lampade da Esterno a LED per l’Illuminazione Giardino. Scopri Come illuminare il Giardino unendo Design a Funzionalità.

Come Illuminare un Giardino

Sapere Come Illuminare un Giardino coniugando design e funzionalità è il massimo a cui un progetto di illuminazione esterna giardino possa aspirare.

Disporre di luci per giardino adeguate consente di sfruttare al meglio gli spazi esterni e organizzare cene e feste o, semplicemente, godersi al 100% la propria casa per piacevoli momenti di relax.

Sul mercato oggi la scelta è ampia e si possono trovare diverse soluzioni per illuminare il giardino andando incontro alle esigenze di ogni cliente e di ogni tipo di arredamento.

Oltre ad una importanza di tipo estetica, l’illuminazione del giardino gioca un ruolo fondamentale per la sicurezza dell’abitazione.

Il mondo dell’illuminazione per giardino si suddivide, fondamentalmente, in due categorie: illuminazione funzionale e luci da giardino di design o scenografiche.

L’illuminazione funzionale è quella necessaria a rendere sicuro e vivibile uno spazio esterno anche nelle ore serali, quando la visibilità è ridotta.

Affinché il giardino risulti pienamente fruibile è importante illuminare correttamente i viottoli, la piscina, il gazebo e tutte le zone vissute.

Un’illuminazione scenografica è costituita, invece, da luci esterne per giardino di design, in grado di evidenziare alcuni elementi come fontane o alberi e ricreare atmosfere suggestive e particolari.

Un esempio palese sono i faretti LED da esterno incassati i quali non dispongono di design eccentrici ma basano la loro presenza esclusivamente sull’effetto che la luce è in grado di generare.

Ci sono anche prodotti per l’illuminazione esterna che sono un concentrato di eleganza e funzionalità come ad esempio certi modelli di lampioncini da giardino moderni.

Illuminazione da Esterno: Materiali e Stagnature

Inoltre è fondamentale il supporto delle luci LED da giardino: affinché l’illuminazione da giardino sia il più durevole possibile, le strutture di supporto devono essere realizzate interamente con materie prime di alta qualità, resistenti alle intemperie e non soggette alla ruggine e all’usura.

Molto spesso sulle strutture dei lampioni per esterno vengono effettuati trattamenti come il rivestimento con una speciale cromatura del metallo, con vernici particolari.

I materiali più utilizzati per i lampioni da giardino sono: ottone, alluminio, acciaio inox, ghisa, plastica, legno, ferro battuto, terracotta.

Inoltre devono essere sottoposti a stagnatura che deve proteggere le parti elettroniche dei lampioni da esterno LED da infiltrazioni di acqua e polveri.

Luce Calda o Fredda per L’illuminazione Giardino?

Sapere come illuminare un giardino e quale impianto scegliere è determinante per la sicurezza e la fruibilità degli spazi esterni.

Una delle domande che chi dispone di un giardino si pone più di frequente è: “Quali tonalità scegliere? Calde, neutre o fredde?”

Gli antichi lampioni da giardino non prevedevano scelta: funzionando con fiamme, emettevano una tonalità di luce calda e non vi erano alternative.

Oggi, con i lampioni da giardino a LED, è possibile disporre non solo di luce calda ma anche di luce neutra o luce fredda, assecondando così le proprie preferenze.

La luce calda è giallo ambrata, la luce fredda tende all’azzurrino e la luce neutra è quella più bianca. Ognuna di esse si adatta a determinati ambienti mentre può risultare fastidiosa in altri, anche a seconda della situazione.

Per giardini dal design moderno occasionalmente ci si orienta verso un’ illuminazione da giardino fredda, ma la maggior parte dei giardini tradizionali, al contrario, vengono meglio valorizzati da un’illuminazione calda.

Tuttavia, oltre al proprio gusto estetico, nella scelta dell’illuminazione per giardini privati bisogna considerare anche fattori più tecnici, legati al consumo energetico.

Ecco di seguito gli standard di tonalità di colore della luce bianca tra cui potrai scegliere per le tue luci per giardini:

luce Fredda se la temperatura è superiore a 5300 K;

luce Neutra o Naturale se la temperatura è compresa tra 3300 K e 5300 K;

luce Calda se la temperatura di colore è inferiore a 3300 K.

Nel caso di fari da installare a muro o su palo per fornire un’illuminazione funzionale, che deve tracciare e rendere visibili dei percorsi, è più utile scegliere un’illuminazione LED a luce neutra, per ottenere una miglior visibilità.

La luce calda è la maggiormente diffusa e preferita nell’illuminazione per giardino, in quanto più emozionante ed è preferibile per i vialetti, vicino alla piscina o a gazebo e verande,  per creare un’atmosfera di relax e benessere.

Come posizionare le Luci da Giardino

Per un ottimale illuminazione esterna giardino è essenziale studiare come disporre le luci da giardino.

Il progetto illuminazione esterna prevede il posizionamento dei punti luce in giardino secondo 3 esigenze:

  1. garantire la sicurezza dei movimenti, illuminando i tratti da percorrere a piedi o al buio;
  2. consentire attività all’aperto come cene o feste;
  3. creare atmosfere suggestive.

 

La scelta di dove disporre gli elementi illuminanti, per essere efficiente e soddisfacente, deve tenere conto di tutti questi fattori.

Per segnalare percorsi pedonali o vialetti carrabili, l’ideale è posizionare dei faretti da esterno a led ad altezza del terreno che illuminano senza sottrarre spazio in superficie. Se non si amano i faretti , si può optare per lampioncini per esterni a led di diverse altezze e design.

Per un’ illuminazione da giardino uniforme in zone come il gazebo, il pergolato o la  piscina, è possibile collocare lampioncini da esterno lungo il perimetro della zona interessata.

Posizionando piccoli punti luce nelle aree relax e nel “salotto” del giardino si potranno accogliere ospiti creando un area esterna dall’accoglienza invidiabile.

Nell’illuminazione per giardino non si può non valorizzare elementi di prestigio come fontane o statue i quali devono essere enfatizzati da faretti led da esterno che ne evidenziano la presenza.

Illuminare il Giardino con Luci a LED

Una delle soluzioni migliori è certamente l’illuminazione per giardini LED in quanto dura a lungo e consuma poco.

Vantaggi delle Luci LED da Giardino

Ecco i vantaggi principali dell’illuminazione a LED per giardini:

1) Accensione immediata: in qualsiasi condizione climatica, atmosferica e ambientale i LED si accendono istantaneamente all’85% della luminosità massima.

2) Lunga durata: si va dalle 30000 ore fino addirittura a 100.000 ore per i metodi di alimentazione più evoluti.

3) Design innovativi: le dimensioni ridotte dei chip consentono un minimo ingombro e infinite possibilità di creare nuovi modelli di illuminazione giardino design per l’arredo degli ambienti esterni.

4) Bassa manutenzione: gli impianti di illuminazione per giardino a LED richiedono pochissima manutenzione.

5) Assenza di mercurio: nelle lampade LED è totalmente assente questo pericoloso metallo pesante, molto nocivo per la salute.

6) Consumi ridotti:  con l’illuminazione giardino led ,visti i bassi consumi, le lampade esterne possono rimanere accese tutta la notte senza gravare in bolletta e con evidenti ripercussioni positive sulla sicurezza domestica.

Per questa ragione anche le amministrazioni comunali hanno iniziato ad usare luci LED per l’illuminazione di viali e giardini pubblici in modo da ridurre la manutenzione, ridurre i consumi ed offrire ai cittadini una qualità della luce migliore rispetto alle vecchie lampade alogene, con enormi benefici anche in termini di sicurezza pubblica.

Efficienza delle Luci da Giardino a LED

Una delle voci più rilevanti di cui tener conto è l’efficienza: il rapporto tra la quantità di luce emessa e la quantità di potenza consumata.

In genere le vecchie ed ormai obsolete lampadine ad incandescenza usate in precedenza per illuminare l’esterno di casa possedevano una efficienza luminosa di 10/15 lumen watt. Gli attuali LED arrivano anche a 200 lumen/watt.

A seconda quindi di quanto è avanzata la tecnologia led andremo a consumare rispetto alle soluzioni ad incandescenza dalle 8 alle 20 Volte in meno.

L’efficienza varia, anche di molto, a seconda che il giardino venga illuminato in modo diretto o indiretto. La luce diretta viene indirizzata direttamente sull’elemento da illuminare mentre quella indiretta illumina attraverso la rifrazione della luce.

La modalità diretta è molto più efficiente e le dispersioni sono minime.

Infine per incrementare il risparmio energetico ci si può avvalere della dimmerabilità dei LED andando a ridurre l’intensità luminosa di faretti e lampade da esterno nelle ore centrali della notte oppure quando i sensori di movimento non registrano presenza di persone o cose.

Il tutto gestito da un sistema domotico programmato a dovere per l’impianto di illuminazione per giardino a led.

Quanto Durano le Luci a LED da Giardino?

Le lampadine a LED, in condizioni ottimali, hanno una durata media che va dalle 30000 alle 50000 ore. Molto dipende anche dal tipo di supporto con cui sono protette che devono tutelare il dispositivo illuminante da agenti esogeni come pioggia e polveri.

Nelle classiche luci LED per giardino che sfruttano lampadine a led, l’alimentazione è integrata nel bulbo ed è composta da elettronica semplice e spesso di scarsa qualità.

Meglio, dunque, optare per l’ illuminazione a LED da giardino integrata che si avvale di moduli LED e utilizza un’elettronica professionale. In questo modo la dispersione energetica diventa quasi nulla e si può raddoppiare la durata dell’illuminazione da giardino arrivando anche a 100.000 ore.

Modelli di Luci LED per il Giardino

I dispositivi per l’illuminazione da giardino maggiormente diffusi sono faretti, lampioncini, barre LED e applique.

I faretti LED da esterno emettono una luce direzionale che assicura una preciso fascio di luce per l’illuminazione di determinati elementi.

I lampioni e i lampioncini da giardino sono corpi illuminanti su palo o paletto che diffondono luce dalla cima di questi ultimi in un area più o meno grande a seconda dell’altezza, della potenza e dell’orientamento.

Vari sono i design dei  lampioni LED per giardino che possiamo trovare in commercio: la natura della tecnologia LED permette di giocare con le forme integrando la luce direttamente nel corpo del supporto, vista la possibilità di trovare facilmente soluzioni a LED che non prevedano utilizzo di lampadine

Lo stile del lampione da giardino a led che si andrà ad adottare dipende anche dai propri gusti e dalla struttura architettonica della casa e del giardino.

Le strisce e le barre LED da esterno, vengono generalmente impiegate per valorizzare l’ambiente attraverso la retroilluminazione, con una strategia d’ illuminazione indiretta.

Sono perfette da posizionare sulle scale del giardino o per segnare le linee delle architetture, come muretti, marcapiani, portoni, colonne, etc. .

Luci da Giardino: i Faretti per Vialetti LED

Chi vuole un’illuminazione vialetto giardino soffusa e gradevole può indirizzarsi verso i faretti segnapasso da esterno a led che hanno la funzione di segnare appunto il passo lungo il percorso senza abbagliare e per questo in genere i segnapasso sono luci da esterno a bassa potenza

Per questo motivo per avere un vialetto illuminato adeguatamente con i segnapasso, essi devono essere cablati in maggior numero di dispositivi rispetto ai lampioni a LED per giardino.

I faretti led segnapasso da esterno sono quindi ideali nell’illuminazione vialetti esterni per creare un percorso luminoso che unisce praticità e appeal estetico.

Tra i faretti segnapasso per vialetti esistono anche faretti da incasso per esterno a LED con proiezione della luce verticale oppure orizzontale su una 2, 3 e anche 4 direzioni per poter giocare con i fasci di luce.

Un’altra soluzione di faretti LED per vialetti sono i faretti a picchetto i quali si prestano bene a varie applicazioni come appunto l’illuminazione percorsi esterni del giardino.

I faretti led a picchetto da esterno per giardino dispongono di una piccola asta di solito non più alta di 30 centimetri da interrare nel terreno.

Questa tipologia di faretti a led da esterno può disporre , come i faretti da incasso , di molteplici tipi di diffusione della luce, quindi possono sfruttare un fascio di luce concentrato oppure emettere luce in modo soffuso.

Altro aspetto, nei faretti led da esterno con picchetto per giardino a fascio concentrato, è la possibilità di orientare appunto l’irradiazione della luce che nel caso dell’illuminazione viali esterni può fornire i giusti livelli di illuminazione ed al contempo creare intrecci di luce suggestivi se posti entrambi i lati del viale.

Possono anche essere usati per illuminare alberi e piante che costeggiano il vialetto.

Illuminazione Alberi da Giardino

Perché l’illuminazione da giardino risulti completa e armoniosa è indispensabile tenere conto di tutti gli elementi che lo compongono, alberi compresi.

Ma quanta luce occorre per illuminare un albero? In genere, per illuminare un albero di 4 metri di altezza occorrono circa dai 2500 ai 4000 lumen per un albero di 6 metri di altezza ne occorrono dai 5000 ai 6000, mentre per un albero di 10 metri di altezza servono dai 7500 ai 10000 lumen.Questi valori possono ovviamente anche aumentare del 100% a seconda dell’estensione della ramificazione.

Per illuminare a dovere un albero occorre bisogna optare per dei faretti a picchetto da giardino con il fascio di luce idoneo alla pianta che andremo ad illuminare.

Un fascio di luce stretto ci consentirà di illuminare piante più alte, mentre fasci di luce ampi si prestano più a piante basse come cespugli o siepi.

Le luci a Led dei faretti a picchetto da esterno sono perfette nell’illuminazione alberi da giardino in quanto non si surriscaldano e quindi possono essere collocate anche vicinissime alle piante.

La vasta gamma di fasci di luce per i modelli di faretti a LED da esterno li rende adatti ad illuminare qualsiasi tipo di albero dando vita a giochi di luce differenti e adattabili.

Quali Faretti per Illuminare Alberi da Giardino scegliere?

Un flusso verticale dal basso all’alto è solitamente indicato nei faretti per illuminare alberi da giardino per illuminare i fusti e, al contempo, dare un’illusione ottica di maggiore estensione della superficie.

I faretti da giardino a picchetto sono perfetti per mettere in risalto i dettagli e le caratteristiche delle piante.

I Faretti con picchetto da Esterno a LED si distinguono per la caratteristica che si possono spostare adeguandosi alla crescita del verde.

Per ottenere un effetto più naturale in un illuminazione alberi da giardino è possibile illuminare la chioma posizionando i faretti a picchetto orientabili sotto il perimetro della stessa.

Illuminazione da Giardino: le Luci per il Gazebo

Anche per il gazebo non si può evitare di adottare un  dell’illuminazione da giardino in grado di impreziosire l’ambiente e consentire di sfruttare tutti i suoi molteplici utilizzi.

Come luci led per gazebo è possibile avvalersi di faretti led per gazebo o lanterne per gazebo, da collocare ai lati della struttura, che conferiscono un’atmosfera contemporanea e suggestiva, con luci più soffuse.

Per chi, invece, predilige un’ambiente più informale e una luce “a tutto tondo”, sono perfetti i lampadari da gazebo, da collocare sopra il tavolo per un’illuminazione diretta dall’alto.

Esistono anche bellissimi lampadari per gazebo in legno che sapranno creare un’atmosfera calda e accogliente, familiare.

Un’altra ottima ed innovativa idea consiste nell’illuminare il gazebo con strisce LED: disponibili in tante varianti, si adattano a qualunque contesto, dal più casual al più elegante e a differenti tipi di superficie.

Le strisce possono essere applicate lungo tutti i lati della struttura per fornire un illuminazione da giardino decorativa a questa zona living.

Anche le applique per gazebo sono un’ottima alternativa, con la possibilità di applicarle sui punti d’accesso.

Disponibili in diversi formati, design e colori , sono scelta creativa in contrapposizione alle classiche lampade per gazebo.

Luci per Giardino ad Energia Solare

Meglio evitare le luci ad energia solare per giardino.

Le luci da Giardino solari hanno più inconvenienti che vantaggi e presentano molti aspetti critici anche sotto il punto di vista economico.

Per poter funzionare in modo continuativo ed efficiente le lampade da giardino solari devono ricevere durante il giorno una quantità sufficiente di raggi solari.

Infatti i livelli di carica della batteria nei dispositivi a energia solare è direttamente correlata alla quantità di luce di sole ricevuta.

Ma che succede se durante la giornata non vi è stato abbastanza sole? o se è piovuto? La batteria non sarà sufficientemente carica da garantire un’illuminazione da giardino adeguata e si rischia di dover disdire cene o eventi già programmati per carenza di luce.

Inoltre i livelli di irraggiamento del sole cambiano in base alle coordinate geografiche: se si vive in Puglia si disporrà di un irraggiamento diverso da chi vive a Vercelli. Pertanto, nel campo delle luci solari per giardino, non esistono soluzioni standard, progettate per funzionare ugualmente bene ovunque.

Se si vuole restare nell’ambito del “green” meglio installare dei pannelli solari sopra il tetto invece di usare tanti punti luce solari con relativi pannelli che rischiano di restare in ombra e quindi essere mal funzionanti oltre a risultare esteticamente inadeguate a rappresentare un giardino.

Anche dal punto di vista economico lampade e lampioni da giardino ad energia solare non sono una scelta vincente. Infatti non consentono di accedere ai contributi statali come invece avviene per chi realizza un impianto solare fotovoltaico per la casa ed anche per illuminare il giardino.

Ecco, in sintesi, tutti i motivi per cui non conviene acquistare le luci ad energia solare per giardino:

  1. l’efficacia dell’illuminazione dipende strettamente dalle condizioni meteorologiche;
  2. la performance delle luci varia da località a località e, quindi, si rischia di investire denaro in un prodotto che si può utilizzare pochissimo;
  3. i lampioni a luce solare non funzionano se esposti nelle zone d’ombra e, quindi, non si può decidere liberamente dove posizionarli;
  4. design non gradevole dal punto di vista estetico;
  5. dispendiosi economicamente: costano molto e non prevedono alcun ritorno economico in quanto non soggetti ad incentivi statali né detrazioni fiscali;

In conclusione prima che il risparmio legato ai mancati consumi di energia copra la spesa iniziale sostenuta per l’acquisto dei lampioni solari per giardino devono passare molti anni, senza ovviamente trascurare la notevole differenza di efficacia e di praticità rispetto ad un impianto di  illuminazione giardino led regolarmente allacciati alla rete elettrica.

Articoli Correlati