Seleziona una pagina

L’Illuminazione Alberi da Giardino è diventato un aspetto complementare dell’arredamento esterno. Scopri Consigli e Spunti di Illuminazione per Alberi.

Da quando anche gli spazi esterni di una casa hanno conquistato i designer, ogni elemento presente può contribuire ad abbellire l’ambiente, tanto più gli alberi, spesso scenografici protagonisti di allestimenti mozzafiato.

L’illuminazione alberi giardino è più di una semplice moda, è un modo per sfruttare al meglio la bellezza che la natura ci propone, esaltandola in ogni suo particolare. Può sembrare facile, ma in realtà l’illuminazione per alberi richiede un lungo lavoro di progettazione.

Le piante sono esseri vivi e come tali in continuo mutamento: crescono, cambiano e modificano le loro forme, quindi quando si decide di illuminare un albero in giardino bisogna prendere in considerazione questo elemento fondamentale. Alla luce di ciò, è evidente che l’illuminazione debba essere progettata per assecondare il cambiamento, evolvendosi con esso.

Per questo motivo, tra le soluzioni maggiormente consigliate per l’illuminazione piante giardino ci sono i faretti a picchetto, dispositivi ideali per questo tipo di progettazione, soprattutto se dotati di tecnologia LED.

Illuminazione Alberi Giardino: perché la Tecnologia LED?

La ricerca delle migliori luci per illuminare alberi si dirige necessariamente verso i LED, la tecnologia che da qualche anno ha letteralmente conquistato il mercato dell’illuminotecnica. I vantaggi dell’illuminazione piante LED sono innumerevoli e si concentrano soprattutto su due aspetti: convenienza e qualità.

La convenienza dell’illuminazione alberi giardino LED deriva dai consumi fortemente ridotti di questi dispositivi rispetto alle soluzioni di illuminazione tradizionale. Il motivo è da ricercare nel principio di funzionamento degli elementi LED per l’illuminazione piante.

Nei dispositivi LED c’è una trasformazione diretta della corrente elettrica in luce, a differenza di quanto avviene negli altri dispositivi, dove c’è il passaggio intermedio (filamento metallico o gas) che causa una ovvia dispersione di energia.

Nei LED è il movimento degli elettroni nel semiconduttore a generare la luce, quindi a parità di intensità luminosa è richiesta meno elettricità.

Anche il calore (o la sua quasi assenza, in questo caso) rappresenta un punto a favore della tecnologia LED. Una parte della corrente elettrica che entra in un apparecchio si trasforma sempre in calore, che lo rende meno efficiente e più fragile, perché le variazioni di temperatura interferiscono con il volume della materia.

La tecnologia LED ha quasi del tutto abbattuto gli inconvenienti legati al calore, specialmente nella versione evoluta dei moduli LED. Questi ultimi prevedono che l’alimentatore si trovi a distanza rispetto al chip, il che evita il surriscaldamento e garantisce una lunga durata al dispositivo, nonché una riduzione nei consumi.

Inoltre, proprio la quasi totale assenza di emissione di calore da parte di alcuni faretti LED per illuminazione piante li rende la soluzione ideale per gli alberi. Una fonte luminosa che produce calore può danneggiare l’arbusto e il suo ciclo vitale, cagionando un danno irreversibile, pertanto è necessario verificare la temperatura di lavoro prima di procedere all’acquisto.

Questo basterebbe a considerare la tecnologia LED come migliore soluzione di illuminazione artificiale per piante, ma anche l’elevata personalizzazione degli elementi LED e la loro versatilità influiscono notevolmente, rendendo l’illuminazione per piante LED la scelta perfetta.

Come Illuminare un Albero: la realizzazione del progetto

Al di là dell’apparenza, l’illuminazione alberi giardino non è esclusivamente un vezzo estetico ma assolve anche compiti funzionali. Il progetto di illuminazione artificiale per piante varia da elemento a elemento, anche tra alberi e arbusti di una stessa specie.

Lo studio degli spazi, della conformazione dell’arbusto e delle fronde, la densità di elementi vegetali in un determinato contesto, sono fattori discriminanti in tal senso: non si può, per esempio determinare un’unica soluzione di illuminazione ulivo che valga per tutti gli esemplari, perché ciascuno ha la propria fisionomia.

L’omogeneità, intesa come uniformazione dell’illuminazione piante di tutte le zone del giardino, non è contemplata per la realizzazione di un progetto luci ideale.

Ogni area è un mondo a sé e va considerata sulla base degli elementi che la compongono: l’illuminazione alberi giardino deve valutare la tipologia di esemplari (arbusti, siepi, aiuole, alberi ad alto fusto ecc) per valorizzarne la bellezza.

Quando si decide come illuminare un albero, l’obiettivo è quello di ottenere uno spazio suggestivo e piacevole. Questo è possibile solo ponendo la massima attenzione soprattutto alla direzione dei diversi fasci luminosi e all’intensità di emissione.

Sono da evitare i faretti per illuminare alberi con una potenza di emissione elevata. Lo scopo non dev’essere di abbagliare chi osserva ma quello di mettere in evidenza i tratti peculiari degli arbusti e delle piante mediante le suggestioni di luci e ombre che si creano grazie a un accurato light design.

Per l’illuminazione alberi da giardino non è necessario che l’ambiente sia rischiarato a giorno, bastano pochi elementi luminosi ben posizionati, che oltre a metterne in evidenza la presenza (indispensabile in termini di sicurezza) ne esaltano la bellezza.

Illuminazione Alberi Giardino: quale Temperatura Colore è più indicata?

La temperatura di colore è fondamentale per creare l’ambiente e la suggestione desiderata. Non esiste una scelta giusta in senso assoluto ma molto dipende dall’idea che ognuno ha per l’illuminazione alberi giardino.

Solitamente, si tende a preferire la temperatura di colore calda, tinte ambrate, perché crea un’atmosfera più accogliente e familiare, contribuendo a esaltare il colore naturale del fogliame.

Alla luce fredda, nelle sfumature dell’azzurrino, si preferisce solitamente quella bianca neutra. Una temperatura di colore di 4.000 K, secondo alcuni light designer è quella migliore per mettere il risalto le peculiarità della pianta, sfruttando al massimo le sue caratteristiche per sottolinearne le forme in modo equilibrato.

Quali Faretti per Illuminazione Alberi scegliere?

Tra tutte le soluzioni disponibili per l’illuminazione artificiale piante, i faretti LED a picchetto sono i dispositivi più indicati per ottenere un risultato in linea con le aspettative. Sono dispositivi particolarmente versatili e polifunzionali, preferiti ad altri in questo contesto perché garantiscono un’elevata personalizzazione del progetto.

I faretti a picchetto da giardino si caratterizzano per il supporto lungo circa 30 centimetri che va inserito nel suolo per garantirne la perfetta stabilità. Il flusso luminoso dal basso verso l’alto è quello maggiormente indicato per l’illuminazione alberi giardino e arbusti, perché permette di dare luce al tronco e anche alle fronde, in maniera suggestiva.

Il faretto a picchetto può essere facilmente spostato di posizione rispetto al punto inizialmente scelto, per assecondare la crescita e i cambiamenti della pianta.

La versatilità dei faretti LED da esterno con picchetto rende questi dispositivi perfetti non solo per illuminare alberi ad alto fusto, ma anche per dare vivacità e colore ad arbusti e siepi oppure alle aiuole. La testa direzionabile permette di orientare il fascio luminoso anche in orizzontale, per sottolineare la presenza degli elementi vegetali più bassi.

Idee per Illuminazione Alberi, Siepi, Arbusti e Aiuole

Il faretto con picchetto va posizionato alla base dell’albero, dirigendo il fascio luminoso verso l’alto. La quantità di lumen necessaria varia a seconda dell’altezza dell’elemento. Nello specifico, schematizzando la quantità di lumen necessaria per l’illuminazione alberi da giardino, l’ideale sarebbe:

  • da 1.500 a 2.500 lumen per alberi fino a 4 metri;
  • da 3.000 a 3.500 lumen per alberi fino a 6 metri;
  • da 4.000 a 6.000 lumen per alberi fino a 10 metri.

Sono indicazioni generali, che devono essere valutate di volta in volta in base alle caratteristiche specifiche dell’arbusto.

I faretti con picchetto sono ideali anche per l’illuminazione delle siepi, soprattutto se hanno un’altezza compresa tra 1 e 3 metri. Questa soluzione per l’illuminazione è consigliata anche in presenza di siepi fiorite, per dare risalto alla presenza delle inflorescenze, utilizzando una temperatura di colore di 3.000 K.

I faretti LED con picchetto sono una buona idea anche per illuminare le aiuole, soprattutto per evidenziare una particolare area della stessa che si vuole mettere in risalto. Si consiglia di scegliere i faretti LED a picchetto con vetro opalizzato per ottenere una luce morbida sull’aiuola.

La resa dell’illuminazione piante giardino dipende da ogni singolo elemento considerato nel progetto: la giusta scelta permette di realizzare uno spazio esterno accogliente, suggestivo ed esteticamente moderno. Piante, alberi e arbusti sono elementi d’arredo naturali e come tali vanno valorizzati con un’adeguata selezione di elementi per l’illuminazione giardino.

Articoli Correlati